Bistecca alla fiorentina, AIUTO!

Lascia una tua ricetta o un messaggio sui mille modi che conosci per cucinare usando una griglia...
Condividi

Re: Bistecca alla fiorentina, AIUTO!

Messaggioda luca2772 » 23/05/2012, 12:47

La frollatura è un processo di fermentazione naturale causato dagli enzimi naturalmente presenti nella carne.
Avviene in apposite celle dove vengono appese le mezzene a temperatura di 0 - 1°C e consente di renderla digeribile (e masticabile).

Generalizzando, vale tanto più grande è la taglia dell'animale e dura in proporzione: dalle 24-48 ore di pollame, coniglio, ovini e suini (più che altro per scolare il sangue residuo), alle 3 settimane ed oltre del bovino adulto.

La differenza è notevole, sia all'occhio che al tatto che... a naso!
Un taglio non frollato si presenta rosso chiaro, ricco di acqua (che bollirà in cottura, strizzando le fibre e facendo rimpicciolire la bistecca) e dallo sgradevole odore di sangue. In cottura si ritira e al morso si presenta duro e stopposo.
Un taglio adeguatamente frollato è rosso scuro, al tatto morbido ma elastico; la parte che ha preso aria durante la frollatura si presenta scura e può presentare una fioritura bianca simile a quella dei formaggi (in effetti sono muffe di ceppi molto simili) e sono responsabili del miglioramento del sapore e dell'odore.
In cottura non si ritira, al taglio resta compatto e al morso è morbido, succoso e profumato.

Compito del macellaio è rimuovere la "crosta" secca prima di incartare la bistecca, nel caso di "dry aging" (frollatura "in aria", che causa un notevole calo di peso, e quindi di guadagno a meno di alzare il prezzo finale), mentre per la più comune "wet aging" il fenomeno è alquanto ridotto (si pratica sul singolo gruppo muscolare infilandolo in un sacco simile a quelli per sottovuoto).
luca2772
 
Messaggi: 374
Iscritto il: 15/09/2011, 10:05
Località: Italia

Re: Bistecca alla fiorentina, AIUTO!

Messaggioda Ovidio » 25/05/2012, 7:36

Ciao. La forllatura può anche essere ben superiore. Il mio macellaio normalmente mi da carne frollata almeno 20 giorni, spesso anche 30 e me la mette sotto vuoto. Io poi la tengo altre due settimane prima di cuocerla.
Tieni presente poi che per fare la dfifferenza nella cottura ti conviene tirare fuori la bistecca almeno un'ora prima di metterla sul fuoco (sopra dicono 10 ore e sicuramente è giusto, ma non sempre si riesce ad avere tutto quel tempo. In ogni caso non va cotta fredda da frigo), non la devi bucare durante la cottura e, pare una cosa strana ma funziona, a fine cottura devi lasciarla riposare almeno 5 minuti su un tagliere.
Per non bruciarla io faccio tanta brace e lascio che si formi la pellicola bianca di cenere. In quel modo il calore rimane molto intenso, ma è leggermente schermato e non ti danneggia la ciccia.
Condimenti a piacere e gusto personale. Io metto un filo d'olio EVO super e magari una spolverata di sale di Cervia o altro aromatizzato alle erbe mediterranee. A volte niente.
Ovidio
 
Messaggi: 67
Iscritto il: 15/09/2011, 10:08

Re: Bistecca alla fiorentina, AIUTO!

Messaggioda luca2772 » 25/05/2012, 11:14

Ben detto! :D 8-) :ugeek: :mrgreen:
luca2772
 
Messaggi: 374
Iscritto il: 15/09/2011, 10:05
Località: Italia

Precedente

Torna a Ricette barbecue e gastronomia - ricette maiale, pollo, pesce, grigliate

cron