Cottura diretta e indiretta

Ci sono tanti modi per esaltare il tuo BBQ: scopri trucchi e segreti della cottura alla griglia con carnealfuoco.it!
Condividi

Cottura diretta e indiretta

Messaggioda Redazione » 14/09/2011, 14:40

Parlando di cotture al barbecue, si potrebbe pensare che si tratti solo di esporre del cibo a una fonte di calore, ma anche in questo caso ci sono due approcci differenti da valutare e due diverse correnti di pensiero. Nella nostra tradizione si predilige quello che viene chiamato metodo di cottura diretta ovvero una cottura a temperature elevate in cui il calore cuoce direttamente e immediatamente lo strato esterno dei cibi. Questo metodo prevede tempi brevi di cottura e tagli di carne di dimensioni medie e piccole, il risultato tenderà ad essere quello di una cottura più marcata all’esterno, nelle parti superficiali.

Altrove, ad esempio negli Stati Uniti, si predilige invece il metodo di cottura indiretta ovvero il cibo viene cotto vicino alla fonte di calore, ma non direttamente sul fuoco, a temperature relativamente basse, normalmente sui 120°C, per cui i tempi di cottura si allungano, tanto che si parla di cottura low&slow ovvero bassa (temperature) e lenta. Il processo di cottura indiretta richiede la creazione di un ambiente chiuso, per cui si usano barbecue con coperchio, che simulano una sorta di effetto forno. La carne, in questo modo, viene sempre aromatizzata dal fumo che si genera nella combustione e grazie alla distribuzione del calore risulterà il cibo risulterà cotto in maniera uniforme.
Redazione
 
Messaggi: 46
Iscritto il: 11/06/2011, 10:13

Torna a Cuocere e cucinare con il barbecue, tecniche e metodi di cottura